FRANCESCO – IL TRAGHETTATORE DI DIO di Antonino Legname

30,00 IVA Inclusa

collana Confronti

PRESENTAZIONE di S.E. Mons. Salvatore Cristina, Arcivescovo Metropolita di Catania

COD: ISBN 978-88-6282-135-3 Categoria: Tag:

Descrizione

Sulla rotta del Concilio, tra continuità e novità, una bussola per i lontani.
Cinquanta densi capitoli nei quali vengono esposti e commentati problemi antichi e nuovi della Chiesa. Già nelle frasi definitorie dei capitoli stessi, quindi attraverso l’indice, leggiamo il coraggioso e impegnativo “a fondo” che l’Autore, monsignor Antonino Legname, compie con lucida esposizione e con metodo e stile tali da dare all’opera l’immediata accessibilità. Monsignor Legname, studioso che ha avuto per le sue ricerche saggistiche pregresse pubblici elogi con testimonianze scritte da eminenti critici laici tra cui non a caso solidarietà e riconoscimenti da Gillo Dorfles, ripercorre con rigore scientifico i momenti della vita e del pensiero del Santo Padre, con esemplare impegno e nello stesso tempo con attenzione rivolta a quanti sono lontani dalla Chiesa. S.E. Monsignor Salvatore Cristina, arcivescovo metropolita di Catania, scrive nella sua prefazione al saggio.<< I cinquanta capitoli dell’opera offrono un modo nuovo di fare ecclesiologia, che Monsignor Legname definisce “ecclesiologia dal basso”, sia per la semplicità e l’impatto immediato del linguaggio, sia per le tante questioni che l’autore affronta, mettendosi dalla parte della gente comune, specialmente di coloro che hanno difficoltà a rapportarsi con la gerarchia della Chiesa cattolica,, I titoli dei capitoli, infatti, ripropongono in maniera provocatoria, “le principali obiezioni, che circolano anche sul web e che si impongono inevitabilmente in tante discussioni e dibattiti privati e pubblici, sul cristianesimo e sulla Chiesa.” Ogni capitolo del libro ha una sua compattezza, nel senso che potrebbe essere letto autonomamente. Monsignor Legname non si è limitato alla sola diagnosi di alcune odierne problematiche dell’istituzione ecclesiastica, anzi la parte più consistente del testo è il discorso positivo e propositivo sulle sfide globali che il mondo d’oggi pone alla Chiesa in questo “cambiamento d’epoca”.>>
PARTICOLARE ATTENZIONE in questo poderoso quanto scorrevolissimo saggio merita la sterminata – quanto preziosa per la sua unicità – documentazione bibliografica di cui l’Autore ha arricchito la sua esemplare ricerca, rigorosamente scientifica.,Questa è la comunicazione che Mons. Antonino Legname ha dato alla sua comunità parrocchiale del Cuore Immacolato di Maria a Catania, alla fine della celebrazione della Messa serale di Domenica 20 luglio 2014: “Carissimi voglio condividere con voi una grande gioia: questa mattina alle ore 11.09, mentre ero a casa ho sentito squillare il cellulare e ho visto che qualcuno mi stava chiamando senza la visibilità del numero. Non sapevo se  rispondere. Ho risposto e ho sentito una voce “soave” e “dolce”: “Sono Papa Francesco”! Ed io sbigottito: “Chi?” In un primo momento ho esitato a credere. “Si, sono Papa Francesco e desidero ringraziarLa per il libro che mi ha inviato; ma è un grosso  libro, eh!”. A quel punto ho capito che era il Papa, al quale avevo mandato alcuni giorni fa il mio volume “Francesco il traghettatore di Dio”. E quasi balbettando per lo shock, gli dico: “Santità mi scusi ma sono troppo emozionato nel sentire la sua voce, è una grande gioia, è un dono ricevere la sua chiamata”. E il Papa: “volevo scriverle due parole per ringraziarla ma poi ho preferito telefonare; sono contento, non perché ha scritto su di me, ma perchè ha scritto sulla Chiesa e ha fatto questa ecclesiologia dal basso. A partire dal popolo. Sì bisogna far parlare il popolo … perchè l’insieme dei fedeli è infallibile nel credere”. Ed io: “Si, Santità, in questo libro mi son voluto mettere dalla parte della gente comune, anche dalla parte di chi ha un rapporto difficile con la Chiesa”. E Lui: “Ancora ho letto qualche cosa del libro ma lo leggerò con piacere”. E gli dico ancora: “Santità i titoli dei Capitoli del libro Le potrebbero sembrare un po’ anticlericali…”. “Ma no! Sono provocanti” – mi ha detto. Ed io: “nel libro uso un linguaggio semplice e cito esempi e aneddoti così come fa Lei”. Lui mi ha risposto: “bisogna essere semplici quando si parla alla gente”. E poi mi ha ricordato: “Lei ha svolto il servizio diplomatico in America Latina”; ed io ho confermato dicendo che avevo svolto servizio in Ecuador e poi in Uruguay come incaricato d’affari. E Lui: “l’Uruguay è un Paese un po’ laico”. Desideravo che il tempo si fermasse, volevo parlare di tante cose, ma alla fine gli ho detto soltanto: “Santità, a me piace stare in mezzo alla gente, da tanti anni sono parroco e sono felice di stare a contatto con il popolo”. E mi è venuto spontaneo dirGli: “se c’è qualcosa nel libro che non va, per favore me lo faccia sapere”; e Lui ridendo in tono scherzoso mi ha detto: “Si, certo lo dirò prima al cardinale Müller” [E’ il Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ex Sant’Uffizio]. E Papa Francesco ringraziandomi ancora per il dono del libro mi ha salutato cordialmente.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “FRANCESCO – IL TRAGHETTATORE DI DIO di Antonino Legname”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *